Cleto Chiarli Tenute Agricole: a Castelvetro riparte la stagione di enoturismo post-Covid

Tornare a riassaporare l’eccellenza della tradizione vinicola emiliana nel luogo in cui nascono i leggendari Lambrusco che hanno fatto la storia dell’enologia di questa regione e non solo è di nuovo possibile: la Tenuta Cialdini Cleto Chiarli riapre le porte a turisti e appassionati in totale sicurezza e nel rispetto di tutte le normative in vigore.

La Tenuta Cialdini, di proprietà della famiglia Chiarli da oltre 140 anni, fulcro di tante iniziative anche benefiche del territorio e meta turistica di centinaia di wine lovers provenienti da tutto il mondo ogni mese, torna a riaprire i propri spazi dopo la chiusura imposta per il lockdown.
La Tenuta si estende per più di 50 ettari nel cuore della zona viticola del Lambrusco Grasparossa a pochi chilometri dall’antico borgo di Castelvetro di Modena, e oltre ai moderni spazi produttivi dell’azienda, dove nascono i pluripremiati Sorbara Vecchia Modena Premium e il rifermentato in bottiglia Lambrusco del Fondatore, solo per citare alcuni dei gioielli Cleto Chiarli, comprende anche una stupenda villa ottocentesca, le sue bellissime scuderie attentamente restaurate e interamente dedicate all’accoglienza, un vasto parco che confina con i vigneti e un piccolo negozio in cui è possibile acquistare i vini prodotti e distribuiti dall’azienda, quest’ultimo aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Il servizio di accoglienza propone tour guidati della durata di circa un’ora; la visita inizia nei vigneti che abbracciano in un unico appezzamento l’insieme degli edifici che compongono l’azienda: qui si trova il famoso vigneto Cialdini, la singola vigna di 12,5 ettari da cui nasce l’omonimo Lambrusco Grasparossa, un vero e proprio cru dalle caratteristiche uniche ed inconfondibili. Alla passeggiata tra i filari segue la visita
della cantina e degli impianti produttivi con la spiegazione delle varie fasi di vinificazione, dalla macerazione alla svinatura del mosto alla fermentazione. Infine, la degustazione di alcune delle etichette Cleto Chiarli. E’ possibile assaggiare, a seconda del pacchetto scelto, 2 o 4 vini, presentati nelle loro caratteristiche organolettiche fondamentali e con qualche nozione di abbinamento.

Per la totale sicurezza dei visitatori durante ogni visita, da effettuare esclusivamente previa prenotazione dal martedì al sabato dalle 10 alle 18 (accoglienza.cletochiarli@chiarli.it), sono stati adottati alcuni accorgimenti come la predisposizione di spazi esterni per le degustazioni nel rispetto del corretto distanziamento tra le persone, la riduzione della capienza degli spazi interni, l’eliminazione del sevizio a buffet. Verrà inoltre garantita dall’azienda la regolare sanificazione degli ambienti e di ogni loro componente. Gel igienizzante sarà messo a disposizione degli ospiti in ogni momento. Il personale dell’azienda sarà dotato di mascherina e quando necessario di guanti; anche agli ospiti viene richiesto l’utilizzo della mascherina.

Share on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Comments are closed.