MR Marketing

Fri 6th October 2017

Inizia nel fine settimana uno dei più interessanti eventi milanesi del #vino. Noi ci saremo, e ci saranno anche Cantine Colosi, Quintopasso, La Vis e Cesarini Sforza Spumanti! #bottiglieaperte2017 ... Vedi di piùVedi di meno

Leggi su FB

Il Frascati Poggio Verde di Principe Pallavicini conquista i Tre Bicchieri

Poggio Verde, il Frascati Superiore Docg di Principe Pallavicini si aggiudica quest’anno il massimo riconoscimento della guida vini del Gambero Rosso.

E’ Pallavicini il Frascati migliore del 2015 secondo l’autorevole guida del Gambero Rosso, che assegna a Poggio Verde, l’etichetta di punta tra i bianchi prodotti dall’azienda di Colonna, il massimo punteggio riservato ai vini di eccellente qualità.
Un risultato che premia l’impegno, la costanza e la dedizione di tutto lo staff Pallavicini che sta lavorando alla riqualificazione dell’intera produzione con rinnovato slancio grazie alla direzione generale di Claudio Latagliata e allo staff composto dall’agronomo Mauro De Angelis, attuale Presidente del Consorzio del Frascati e alla sapiente consulenza dell'enologo di fama internazionale Carlo Ferrini che affianca l'enologo storico dell'azienda Carlo Roveda.

“In questo contesto difficile da tanti punti di vista non può che farci davvero piacere ricevere questo riconoscimento” – commenta Claudio Latagliata – “La nostra azienda raccoglie i risultati di un lavoro lungo e meticoloso intrapreso negli ultimi anni sia sul fronte produttivo, che su quello della comunicazione e della distribuzione commerciale.”  
“Siamo felici che il Frascati, che per troppo tempo è stato dimenticato dalla critica, stia finalmente tornando a ricoprire il posto che gli spetta tra i grandi vini italiani” – prosegue Latagliata. “E’ un vino apprezzato in tutto il mondo e in Italia è stato il primo ad ottenere il riconoscimento di denominazione di origine controllata negli anni '60. Ora, con l’introduzione della Docg e i tanti premi che noi e le altre aziende del Frascati stiamo ricevendo sembra proprio stia cambiando la percezione di questo vino così come del territorio dei Castelli Romani".

E il Frascati ha davvero tutte le carte in regole per continuare la sua scalata verso l’Olimpo dei migliori vini italiani: la sua freschezza e piacevolezza, la sua leggerezza, i suoi sentori delicati e l’ottimo rapporto qualità/prezzo lo rendono il vino perfetto per il consumatore moderno, così come lo è stato, storicamente, per quello del passato.

La famiglia Pallavicini è presente nel Lazio fin dalla seconda metà del 1600 e da sempre intreccia la propria storia con quella della regione. Tra le diverse sue attività anche la gestione di proprietà agricole e vinicole intorno a Roma. L’impegno nella viticoltura gode ora di un rinnovato slancio grazie a Maria Camilla Pallavicini: l’azienda rappresenta oggi il più grande vigneto privato nella zona del Frascati con 54 ettari dedicati alla coltivazione di uve bianche per la produzione del Frascati Docg, sui complessivi 80 ettari vitati che producono anche ottimi vini rossi di grande valore.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Comments are closed.