MR Marketing

Fri 6th October 2017

Inizia nel fine settimana uno dei più interessanti eventi milanesi del #vino. Noi ci saremo, e ci saranno anche Cantine Colosi, Quintopasso, La Vis e Cesarini Sforza Spumanti! #bottiglieaperte2017 ... Vedi di piùVedi di meno

Leggi su FB

Vini Pallavicini, i più pregiati della Regione Lazio

Il premio Calix Aureus 2012 incorona i vini Pallavicini e li conferma a pieno titolo tra i grandi protagonisti della migliore produzione enologica del Lazio. Moroello entra di diritto nell’Olimpo delle eccellenze laziali aggiudicandosi il massimo punteggio e l’attribuzione del “Calix Aureus”, grande apprezzamento anche per Casa Romana.

Punteggio pieno per "Moroello" 2007, tra i più prestigiosi ed eleganti vini portabandiera della linea Principe Pallavicini, uvaggio di Sangiovese Grosso e Merlot, e diploma di merito per "Casa Romana" 2006, blend di Petit Verdot e Cabernet, affinato prima in legno e poi in bottiglia nelle antiche grotte della Tenuta delle Marmorelle. Ecco i risultati del concorso enologico regionale voluto e organizzato da Regione Lazio e Unioncamere Lazio con lo scopo di evidenziare e promuovere in Italia e all'estero la migliore produzione enologica regionale. Al lavoro per degustare i 240 campioni iscritti al concorso, provenienti da 69 aziende di tutto il territorio regionale, ben tre commissioni composte da tecnici, esperti e rappresentanti della ristorazione.

Una bella soddisfazione per la blasonata azienda di Colonna, che ha nel Lazio vitivinicolo una storia davvero unica e da sempre è impegnata nella valorizzazione della viticoltura laziale, progetto nel quale ha riconfermato la propria dedizione e il proprio slancio con un recente importante riassetto aziendale che ha visto anche l’inserimento nel proprio team dell’enologo Carlo Ferrini, tra i più stimati e conosciuti nello scenario internazionale.  

La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso sabato 10 novembre presso la Sala Congressi della sede romana di Eataly e ha visto la partecipazione di Pietro Di Paolo, assessore allo Sviluppo economico e all'Agricoltura della Regione Lazio, Giancarlo Cremonesi, presidente di Unioncamere Lazio, Luigi Odello, presidente della giuria e del nutrizionista Giorgio Calabrese, oltre al “padrone di casa” Nicola Farinetti.

La famiglia Pallavicini è presente nel Lazio fin dalla seconda metà del 1600 e da sempre intreccia la propria storia con quella della regione. Tra le diverse sue attività anche la gestione di proprietà agricole e vinicole intorno a Roma. L’impegno nella viticoltura gode ora di un rinnovato slancio grazie a Maria Camilla Pallavicini: l’azienda rappresenta oggi il più grande vigneto privato nella zona del Frascati con 54 ettari dedicati alla coltivazione di uve bianche per la produzione del Frascati DOCG, sui complessivi 80 ettari vitati che producono anche ottimi vini rossi di grande valore.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Comments are closed.